Magnetoterapia per lombaggine, lombalgia o dolore lombare

Magnetoterapia per lombaggine, lombalgia o dolore lombare

Il dolore lombare o lombalgia è comunemente chiamato mal di schiena o lombaggine.

Indica un dolore che colpisce le ossa e i muscoli della schiena, più precisamente quelli della zona lombare.

Ci sono due tipi di mal di schiena:

  • DOLORE LOMBARE ACUTO

Il dolore lombare acuto è dovuto a movimenti improvvisi, tensioni o lesioni muscolari. Ha una durata massima di 4 settimane.

  • DOLORE LOMBARE CRONICO

D'altro lato, è definito cronico  il dolore nella parte bassa della schiena quando la sensazione di dolore dura almeno 3 mesi.

Nel post di oggi vedremo perché l'applicazione della magnetoterapia contro la lombalgia, la lombaggine o mal di schiena è efficace.

Cause più frequenti del dolore lombare

Le cause del dolore lombare possono essere molteplici e molto diverse. La maggior parte sono legate a postura scorretta e movimenti inadeguati che causano stiramenti, contrazioni o distorsioni muscolari.

Per questo motivo, le persone che siedono per molte ore davanti a un computer e i lavoratori edili, ad esempio, che spesso sollevano molto peso, sono spesso profili a rischio.

Altre cause possono essere legate alla scarsa forma fisica. Questo è il caso delle persone in sovrappeso e di coloro che conducono uno stile di vita sedentario. Anche lo stress e il fumo sono considerati fattori di rischio per il dolore lombare.

È abbastanza normale che le donne soffrano di mal di schiena durante la gravidanza. Le cause principali del dolore lombare sono:

  • Aumento di peso, in particolare nei mesi prima del parto
  • L'arrivo del ciclo mestruale e la sindrome premestruale.
  • L'osteoporosi, che è una malattia caratterizzata da una riduzione della densità ossea.
  • Endometriosi, cioè la crescita di tessuto simile al rivestimento dell'utero dove non dovrebbe crescere.
  • La presenza di cisti ovariche, che causano dolore alla schiena e alle cosce.
  • Malattia infiammatoria pelvica.
  • Fibromi uterini, che si gonfiano dalla parte posteriore dell'utero e esercitano una pressione sui nervi spinali.
  • Trombosi della vena ovarica.
  • Neoplasie maligne del sistema riproduttivo.

Infine, un'altra causa del dolore lombare abbastanza comune è la sciatica, che è l'infiammazione del nervo sciatico.

I sintomi più ricorrenti del dolore lombare

A questo punto, è necessario chiarire che non è del tutto corretto parlare dei sintomi del dolore lombare, poiché la lombalgia è di per sé un sintomo e non una patologia.

La maggior parte delle persone identifica il dolore lombare come un mal di schiena generale. In realtà è quello che si produce nella parte bassa della schiena, nella zona lombare, da cui prende il nome.

Accade anche che le persone che soffrono di mal di schiena lo confondono con il dolore ai reni. Tuttavia quest'ultimo si manifesta con dolore ai fianchi o alla zona lombare, che si estende fino al basso addome.

Pertanto è importante distinguere la posizione del dolore. Non è la stessa cosa se il sintomo è localizzato nella zona dorsale della schiena o nella zona lombare.

Infatti, il mal di schiena colpisce l'area tra la colonna vertebrale e le scapole, ma non la parte bassa della schiena.

Qual è la diagnosi del dolore lombare?

Fare una diagnosi del dolore lombare può essere molto complicato.

La prassi normale vuole che, quando si manifesta il dolore, contattiate il medico di base il quale vi indirizzerà ad uno specialista.  Questo perché conoscere gli antecedenti medici del paziente è molto importante.

In primo luogo, il medico individua il dolore e ne valuta le caratteristiche. Quindi può determinare se è dovuto a malattie legate ad altri organi o a precedenti episodi di diabete, calcoli renali o soffio cardiaco.

Il medico eseguirà anche piccoli test fisici per valutare o escludere la necessità di un intervento chirurgico.

In caso di possibili infezioni, infiammazioni, tumori, fratture e malattie pelviche o addominali, il medico prescrive un esame radiologico. Tuttavia, non è detto che se si riscontra qualcosa, questa sia la causa del dolore lombare. Per questo motivo, è sempre essenziale considerare la storia medica del paziente.

Una volta identificata la causa del dolore lombare, il medico può indirizzare il paziente ad uno specialista.

Normalmente, questo è un fisioterapista, un ortopedico o un neurologo. Ma può essere anche un chirurgo, nel caso in cui sia necessario valutare la necessità di un intervento. Inoltre, non bisogna dimenticare che il mal di schiena può essere correlato ad un problema dentale (ad esempio, nel caso di una cattiva occlusione dentale).

Trattamento del dolore lombare: magnetoterapia

I rimedi da prendere in considerazione sono molteplici e dipendono dal tipo di dolore lombare.

Tutti i trattamenti terapeutici mirano ad alleviare i sintomi del paziente o a prevenire possibili interferenze con il percorso di cura. I più comuni sono: 

  • Assumere farmaci antinfiammatori non steroidei (come l'ibuprofene)
  • Applicare freddo o calore nella zona per il loro effetto analgesico.
  • Sedute di fisioterapia e/o esercizi per il mal di schiena.
  • Sedute di magnetoterapia (terapie basate sull'applicazione di campi magnetici)

L'uso di dispositivi a campo elettromagnetico pulsato è molto utile per ridurre il dolore e l'infiammazione.

Inoltre, la magnetoterapia è molto indicata anche per il mantenimento o come terapia preventiva quando cominciano a manifestarsi i primi sintomi dolorosi.

Contrariamente a quanto si potrebbe pensare, durante il periodo di recupero è necessario sforzarsi per tornare rapidamente al lavoro e alla routine della vita quotidiana. Anche il riposo a letto dovrebbe essere ridotto e, in cambio, dovremmo abituarci ed educare il corpo ad assumere una corretta postura durante il giorno.

Sicuramente molte persone che conoscete soffrono di dolore lombare, quindi..... perché non condividere questo articolo con loro?

Condividi questo post