Ti serve aiuto? Contatti
Usi più frequenti della magnetoterapia in medicina

Usi più frequenti della magnetoterapia in medicina

La magnetoterapia è una terapia fisica non invasiva che offre altre opzioni per il trattamento di varie malattie, in particolare quelle relative a muscoli e ossa.

L'uso della magnetoterapia è aumentato negli ultimi anni fino ad essere previsto nei processi terapeutici della medicina tradizionale.

Infatti, è un dispositivo medico già usuale nelle cliniche di riabilitazione e nei centri di fisioterapia.

Per saperne di più sulla storia della magnetoterapia vi consigliamo di dare un'occhiata a questo link.

Se siete interessati a sapere quali funzioni vengono assegnate nella pratica a questa tecnica, continuate a leggere perché nell'articolo di oggi vedremo in dettaglio gli usi più frequenti della magnetoterapia in medicina.

Per cosa si usa la magnetoterapia in medicina?

La magnetoterapia è una tecnica che utilizza i campi magnetici come mezzo di cura del corpo. Possiamo parlare di usi diversi a seconda della patologia:

Uso fisioterapico

In fisioterapia è già molto comune l'uso di apparecchi di magnetoterapia per curare certe sindromi e per trattare il dolore dei pazienti.

Si tratta di una tecnica non invasiva che penetra intensamente nel corpo ottenendo risultati piuttosto positivi per il paziente.

Questo perché i campi magnetici che vengono applicati mediante dispositivi di magnetoterapia hanno effetti sugli ioni del corpo umano, entrando direttamente nel suo flusso sanguigno.

Pertanto, vengono utilizzati dispositivi di diversa intensità, bassa o alta, per localizzare e provocare cambiamenti nella nostra struttura. In questo modo, si può ottenere la rigenerazione del tessuto osseo, uno dei problemi più complicati da trattare.

Alcuni usi fisioterapici comuni sono il recupero delle fratture, la riduzione dell'infiammazione dopo un trauma o la lombalgia.

Uso analgesico

L'uso di dispositivi di magnetoterapia pulsata ha un effetto sul corpo che riduce l'infiammazione dei tessuti e cura il dolore. Com'è possibile? Perché la magnetoterapia permette di allentare la pressione accumulata nei muscoli e produce anche un effetto rilassante che può alleviare il dolore e l'infiammazione. 

Con la magnetoterapia è possibile ridurre il dolore causato da malattie come l'artrosi, l'artrite, le cervicalgie o le mialgie, per esempio.

Uso ossigenante

Ma oltre alle indicazioni di cui sopra, è possibile utilizzare i dispositivi portatili di magnetoterapia per curare anche problemi vascolari e la cicatrizzazione delle ferite.

La funzione della magnetoterapia provoca un aumento del flusso sanguigno che favorisce l'alimentazione delle cellule. Questo produce un aumento dell'ossigeno nel sangue che viene inviato al resto del corpo.

Effetti positivi della magnetoterapia

Il nostro corpo è costituito da cellule che nel corso della nostra vita muoiono e si rigenerano. Quando non possono farlo, ciò si riflette sulla nostra salute. La magnetoterapia è una tecnica che favorisce la rigenerazione e la riformazione delle cellule mantenendo il corpo in buona salute.

Disporre del proprio apparecchio portatile di magnetoterapia consentirà di eseguire i cicli e le sedute con la durata e l'intensità appropriate a seconda della patologia da trattare. Si consiglia di disporre dei propri dispositivi, soprattutto se si soffre di malattie croniche o che richiedono trattamenti di lunga durata.

Se avete domande, il nostro team sarà lieto di assistervi e consigliarvi.

Condividi questo post